Archivio

Verifiche sul compostaggio domestico

Carignano, 22 giugno 2017 

Molteplici le iniziative in corso sul territorio di COVAR 14, nell’ambito della campagna di comunicazione “Cogliere buoni frutti… dipende da noi!”, realizzata in collaborazione con i Comuni di Beinasco, Bruino, Orbassano, Piossasco e Rivalta di Torino, e i soggetti incaricati dei servizi di raccolta Cooplat, La Nuova Cooperativa e Frassati, ed in sinergia con Achab Group.

Dopo l’avvio dei punti informativi nei mercati cittadini e dei tavoli informativi presso gli Ecocentri informatizzati, prendono il via in questi giorni le verifiche sul compostaggio domestico.

Tali verifiche, effettuate da parte di operatori autorizzati su chi ha dichiarato di effettuare il compostaggio domestico e gode di uno sconto sulla tariffa, coinvolgeranno in particolare i Comuni di Beinasco, Piossasco e Rivalta di Torino.

L’impegno reciproco tra l’Istituzione ed i cittadini prevede infatti il dovere, da parte del Comune, di verificare l’effettivo compostaggio del rifiuto organico presso le utenze che dichiarano di effettuare tale pratica, ottenendo la relativa riduzione tariffaria.

Le verifiche consentono inoltre di fornire supporto tecnico alle utenze, contribuendo a diffondere la buona pratica del compostaggio domestico, che consente di ridurre la produzione del rifiuto organico grazie all’autosmaltimento.

I tecnici di Achab Group effettueranno le verifiche con l’ausilio di MoniComp, sistema di monitoraggio informatizzato al fine di rendere più efficace la gestione dei dati ed il controllo delle compostiere attive. Gli operatori abbineranno un apposito tag ai siti di compostaggio, per rendere tracciabile nel tempo l’azione di controllo.

Con il DM Ambiente 26/05/2016, infatti, il Ministero dell’Ambiente ha deciso che si possa tener conto degli effetti di questa pratica anche nel calcolo della % di raccolta differenziata, ma solo nei comuni che possano garantire la realizzazione di un albo compostatori formalizzato, avendo disciplinato l’attività di compostaggio, la sua tracciabilità e l’avvenuto controllo. In attesa che Regione Piemonte pubblichi il recepimento del DM, il Consorzio COVAR 14 procede con un metodo innovativo di realizzazione di un albo on line grazie alla gestione in back office dei dati di monitoraggio.

Comunicato appuntamenti

Campagna di comunicazione COGLIERE BUONI FRUTTI... DIPENDE DA NOI!

Carignano, 8 giugno 2017

COVAR 14, in collaborazione con i Comuni di Beinasco, Bruino, Orbassano, Piossasco e Rivalta di Torino, e i soggetti incaricati dei servizi di raccolta Cooplat, La Nuova Cooperativa e Frassati, in sinergia con Achab Group, promuove sul territorio una nuova campagna di Comunicazione “Cogliere buoni frutti… dipende da noi!”.

La campagna si inserisce in un contesto come quello del territorio del Lotto 2, che negli ultimi anni ha registrato un preoccupante calo delle raccolte differenziate, e di conseguenza un aumento della quantità di rifiuti indifferenziati raccolti.
Nel 2016 infatti gli abitanti del bacino di Covar14 hanno prodotto 42.173.948 Kg di rifiuti non differenziati.
Rispetto al 2012, quando i rifiuti indifferenziati raccolti erano 37.789.635 Kg, sono finiti ad incenerimento oltre 4.000.000 Kg di rifiuti in più!
Questa inversione di tendenza fa sì che troppi rifiuti non vengano recuperati correttamente, incrementando il ricorso all’incenerimento e alle discariche.

Per sensibilizzare il territorio e ridare slancio alla corretta gestione dei rifiuti, COVAR 14 dà il via a una serie di iniziative che, nelle prossime settimane, interesseranno i 5 Comuni. Il principio “Dipende da noi!” chiama in causa i singoli cittadini, con l’obiettivo di migliorare la quantità e la qualità delle raccolte differenziate e conseguentemente ridurre la quantità di rifiuto indifferenziato raccolto.

Le iniziative si svolgeranno presso i mercati cittadini ed i Centri di Raccolta comunali, con molteplici modalità e obiettivi: i punti informativi nei mercati sono infatti finalizzati a sensibilizzare gli operatori mercatali sulla corretta separazione dei rifiuti nel loro lavoro, oltre che fornire una presenza sul territorio volta a risolvere i dubbi dei cittadini e motivarli a una maggiore attenzione, mentre i tavoli informativi presso gli Ecocentri forniranno informazioni dettagliate sulle modalità di accesso e sulle regole di conferimento.

Le attività prenderanno il via il 17 giugno e proseguiranno fino al 13 luglio, secondo il seguente calendario:

Punti informativi nei mercati cittadini dalle 8.30 alle 12.30

  • lunedì 19 giugno - Bruino, Piazza della Pace
  • giovedì 22 giugno - Piossasco , via Kennedy
  • martedì 27 giugno - Rivalta di Torino, Piazza Gerbidi
  • giovedì 29 giugno - Beinasco, Piazza Dolci
  • sabato 1 luglio - Rivalta di Torino, Fraz. Pasta
  • lunedì 3 luglio - Bruino , Piazza della Pace
  • mercoledì 5 luglio - Orbassano , Piazza della Pace
  • giovedì 6 luglio - Piossasco, via Kennedy
  • mercoledì 12 luglio - Orbassano , Piazza della Pace
  • giovedì 13 luglio - Borgaretto, Piazza Pertini

Tavoli informativi presso gli Ecocentri 

  • sabato 17 giugno - Ecocentro di Rivalta di Torino, dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 17
  • sabato 24 giugno - Ecocentro di Beinasco, dalle 8 alle 12
  • sabato 24 giugno - Ecocentro di Piossasco, dalle 14 alle 18
  • sabato 1 luglio - Ecocentro di Bruino, dalle 15 alle 18
  • sabato 8 luglio - Ecocentro di Orbassano, dalle 14 alle 18

Visita delegazione Burkina Faso in Piemonte

 

SABATO 24 GIUGNO 2017

Sala Conferenze Impianto DEMAP di Beinasco

PROGRAMMA: 

ore 8.30   Coee welcome

ore 9.00   Saluti del Sindaco di Beinasco e Presidente dell'assemblea dei sindaci di COVAR 14

ore 9.30   Presentazione della storia della disciplina in materia di riuti e RD in Italia

ore 9.45   Presentazione della storia della disciplina in materia di riuti e RD in Regione Piemonte e nel COVAR14, con focus su recupero e riciclo plastica

ore 10.00 Case History: l’esperienza di ERICA nella creazione di una liera della raccolta dell’organico e creazione di un impianto di compostaggio in loco a Degache (Tunisia)

ore 10.15 Visita all’impianto Demap di Beinasco

ore 11.15 Termine visita e spostamento all’Ecocentro di Moncalieri

ore 12.30 Termine dei lavori

 

PROCEDURA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CAMPIONAMENTO ED ANALISI DELLE ACQUE SOTTERRANEE, ACQUE SUPERFICIALI, BIOGAS E PERCOLATO-- CIG 7100226BD7

  AVVISO DI GARA

TERMINE RICEZIONE OFFERTE: il 12/07/2017 ore 12.00.

DATA APERTURA OFFERTE il 12/07/2017 ore 14.00

 

DOCUMENTAZIONE

Fiori & Vini getta un ponte tra ambiente e sociale

Covar14 e richiedenti asilo di Carignano collaborano per la raccolta differenziata

Un filo verde unisce due grandi temi dei nostri giorni: accoglienza dei migranti e rispetto per l’ambiente, che dialogano a Carignano, sabato 13 e domenica 14 maggio, in occasione di Fiori & Vini, una delle manifestazioni di punta organizzate dal Comitato Manifestazioni Carignano e supportata dal Covar14 per tutti gli aspetti legati alla gestione dei rifiuti. La collaborazione, rafforzata quest’anno, fa di Fiori & Vini la prima ecofesta riconosciuta dal consorzio. Un valore sociale amplificato dal coinvolgimento di 8 richiedenti asilo, ospitati in città dall’associazione TraMe e coinvolti nella festa a supporto degli organizzatori. Oltre a collaborare a montaggio e smontaggio degli stand, i giovani stranieri partecipano alle attività a favore della raccolta differenziata.

“E’ una partecipazione che ha un doppio valore - commenta Leonardo Di Crescenzo, presidente del CdA Covar14 - Da una parte serve all’associazione e a questi ragazzi, per avvicinarsi alla città e dimostrare la loro volontà di inserirsi ed essere utili. Dall’altra parte serve a noi per dimostrare a loro, che vivono sul territorio, quanto è importante fare la raccolta differenziata, che nei loro paesi non è un’abitudine. Questo aspetto ha rilevanza per tutti, perché la riduzione della quantità di rifiuti prodotti e la crescita della sensibilità, verso questi argomenti, passano dal comportamento individuale di ogni persona che frequenta le nostre città, che si tratti di residente, turista o ospite”.

Sabato e domenica i giovani stranieri collaborano con gli animatori di Achab Group e della cooperativa Erica, le due realtà che seguono la campagna di informazione delle ecofeste per il Covar14. Ai tecnici esperti, nei due stand allestiti nel parco di Villa Bona e in piazza Liberazione, sarà possibile rivolgersi per fare quattro chiacchiere sulle buone pratiche del riciclo, per avere informazioni e manifestare dubbi e avere chiarimenti. I nuovi “testimonial” invece, riconoscibili grazie alle magliette bianche con gli smile contro l’abbandono dei rifiuti, affiancheranno gli animatori e distribuiranno il materiale informativo dedicato alla raccolta differenziata.

Già nota per il suo coinvolgente programma, con le creazioni artigianali degli espositori, le degustazioni e gli assaggi enogastronomici di vini ed eccellenze regionali, gli eventi culturali e il trionfo di verde e colore floreale, la 24esima edizione della mostra mercato assume ancor più lustro con la sua nuova eco sostenibilità, caratterizzata da isole ecologiche dislocate in punti strategici e presidiate, ripartizione accurata e puntuale dei diversi tipi di rifiuti nel cassonetto giusto, recupero dell’olio usato e riciclabile, preferenza data alle bottiglie in vetro con vuoto a rendere, scelta di vino sfuso e acqua servita in caraffe sui tavoli, uso di vassoi riutilizzabili per il servizio.

Il Covar14, oltre a fare comunicazione per sensibilizzare i partecipanti, opera sul campo, potenziando i passaggi di svuotamento dei cassonetti, domenica e lunedì mattina, e la pulizia straordinaria delle aree ecologiche con gli operatori della ditta incaricata della raccolta.

L’invito rivolto a tutti è quello di cercare le isole ecologiche e dividere i rifiuti nel cassonetto giusto, di non gettare carta, cicche di sigarette, piccoli scarti a terra e di collaborare con i volontari del Comitato Manifestazioni Carignano che, per primi, hanno aderito alla proposta del Covar14 per trasformare i loro eventi in feste anche per l’ambiente.